giovedì 29 aprile 2010

"Alla sera" ...

Le giornate si sono allungate, salutate al mattino e al calar del sole dal garrire delle rondini.  Quanto le amo, così veloci, così allegre ...
La luce volge in buio e il loro garrire tace, sostituito dal gracidare delle ranocchiette. Il gelido vento di questo lungo inverno è finalmente un ricordo e mi sento coccolata da questo tepore serale che preannuncia l'estate. Il tempo scorre, lo vedo da questi abitini che stendo, piccoli come lui e che profumano l'aria di sapone di Marsiglia.... il tempo passa ... ma le stagioni (per ora!) restano una grande certezza... la mano di Madre Natura che ci accompagna nel cammino della Vita.

3 commenti:

  1. lamaratonetagio29 aprile 2010 22:29

    per noi l'arrivo delle rondini è sempre stato un momento di grande gioia.
    Baci

    RispondiElimina
  2. Adoro le rondini! Le ho viste due settimane fa quando Svea felice le rincorreva! :)

    RispondiElimina
  3. Ho fin da bambina un rapporto molto particolare con le rondini. Ricordo che quando dovevo prendere l'autobus nel tardo pomeriggio, mio nonno mi accompagnava alla fermata e nella piazza dell'arcivescovado le vedevo volteggiare sulla mia testa e le sentivo ricorrersi chiassose. Da allora le associo alla bella stagione, alla dolcezza e alla tranquillità :)
    PS: Pietro è strabello...un vero amore!

    RispondiElimina