venerdì 9 aprile 2010

... quasi un mese... riassunto

Domenica Pietro compirà un mese!!! Durante questo periodo abbiamo vissuto momenti davvero intensi in cui abbiamo imparato a conoscerci e in cui piano piano nuovi ritmi hanno cadenzato la mia vita che si sta modificando. In ognuno di questi giorni ho avuto sempre a che fare con un bimbo diverso. Gioppy cambia tantissimo nell'arco di 24 ore, cresce, gli si modificano i lineamenti, aumenta il suo grado di attenzione e curiosità verso il mondo. Di pari passo a questo ultimo punto si verifica anche un notevole incremento dell'autonomia. Autonomia per modo di dire... però a volte è un gran sollievo per le mie braccia (e la mia mente) metterlo nel suo lettino a giocare con il tappeto o ad osservare le apine che volano ipnoticamente sulla sua testa... oppure posarlo nella culla dove sorride per dieci minuti al quadro appeso al muro di fronte. In questo periodo abbiamo anche imparato un po' a capirci, molte cose restano un mistero ancora, ma se non altro ormai io e il consorte siamo in grado di comprendere le sue richieste primarie. Sono felice perchè per ora (per ora), nonostante gli eventi esterni e la mia salute ballerina abbiano fatto di tutto per mettere alla prova il mio equilibrio psicofisico, io sto tenendo duro e nè lo sconforto nè il senso di inadeguatezza hanno bussato alla mia porta. Continuo a seguire l'istinto e direi che si sta rivelando la strada migliore. Inoltre molte delle mie paure sono abbastanza sfumate... proprio per il "mantenimento del mio caratterino" che mi continua a rendere indipendente nelle mie decisioni e nello stile di vita mio e di figlio!
Sono trascorse anche le vacanze di Pasqua. Pietro è stato a contatto con la famiglia al completo. E' stato in braccio ai bisnonni, addormentato dalla zia, ha ricevuto le coccole dal suo cuginastro, ha superato i 1000 m di altitudine raggiungendo per la prima volta,  in un clima uggioso ,"il paesello" dove lo attendevano i nonni Ro&Ma e qui a Genova ha trrascorso una Pasquetta luminosa e solare con i nonni Beppe e Giò, una Pasquetta tutta in arancione, in cui il tempo è volato in serenità come non accadeva da tempo. Purtroppo non è riuscito a conoscere la sua bisnonna... mi dispiace davvero moltissimo perchè mi ero immaginata di presentarli in una bella giornata di primavera... ma lei non ha voluto, forse ha preferito che il suo pronipote la ricordi grazie ai racconti  positivi di sua nipote  piuttosto di  essere vista logorata dalla crudeltà dell'invecchiare!!!
I momenti "no" non sono mancati,  il mio calo delle difese immunitarie mi ha reso vulnerabile ad un bel po' di magagne, i pianti di Gioppy per bua o sonno non sempre facilmente risolvibili e talvolta anche il mio approccio all'allattamento. Quest'ultimo è partito benissimo, il latte non manca, Pietro mangia alla grande ed aumenta di peso... ma non è sempre così facile... però si va avanti e si cresce con lui... i suoi progressi e i suoi sorrisi sdentati sono il premio più grande!!!!

12 commenti:

  1. Auguri a Pietro per il suo primo complimese!!! Proprio un bel giorno di festa ;-)
    Magari glieli farò di persona! In ogni caso, verrò presto a trovarvi. Un forte abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Auguri Pietro :-)
    Che bello leggere i progressi del tuo piccolino. Vedrai che la situazione migliorerà man mano che passa il tempo. Anche a me la gravidanza ha abbassato molto le difese immunitarie, (rubate tutte dal pupetto che non si è mai ammalato fino a 11 mesi), ma poi mi sono ripresa alla grande!
    ...Il mio Topo compie 3 anni il 28 maggio ed io ancora talvolta non lo capisco, ah ah!

    RispondiElimina
  3. Quando è arrivata pasqua ho aperto il cassetto dei bavaglini di mia figlia, e ho detto a mio marito: "come si vede che il tempo passa... a Natale tutto era per lei, ed ho ricamato "Il mio primo Natale" sul bavaglino. A Pasqua, finalmente, esisto anch'io, ed ho passato tutto il mio tempo libero a lavorare su un progetto lavorativo".
    La rinascita.
    Mia.
    E il bello è che tutto questo è perfettamente "sano": c'è un tempo per non avere occhi che per loro, ed un tempo in cui si ricomncia a sentirsi persone.

    RispondiElimina
  4. Mrs Apple, dimenticavo: so che vivi un momento delicato ed importante, se avessi voglia di parlare, chiacchierare, chiedere, per qualsiasi cosa, scrivimi.

    RispondiElimina
  5. Che bello Pietro Domenica avrà un mese,la mia mente va indietro quando tutte eccitate insieme a te attendevamo che venisse al mondo,per fortuna è qui e tutto va bene,certo ancora qualche incertezza ma tutto si risolverà alla grande perchè Pietro ha una mamma forte come te....
    Speriamo di vederci,mi farebbe molto piacere vedere il piccolo e te naturalmente..un bacione

    RispondiElimina
  6. Accipicchia, vedo che il giovane Pietro - come lo chiama Marcello - ha quasi più vita sociale di me! :-P Coraggio, il sistema immunitario presto ripartirà, magari anche il sole e la bella stagione aiuteranno la ripresa! Un bacio :-)

    RispondiElimina
  7. Ma che carinooo questo post... :))
    Auguri al giovane Pietro e ai suoi genitori allora...accidenti, è già passato un emse eh. Come vola il tempo.
    A proposito, ti avverto che tra un pochino Pietro sarà così autonomo che aprirà un blog, un profilo Facebook e una pagina MySpace! ^___^

    RispondiElimina
  8. Dai che bello.. i primi mesi sono i più difficili, ma vedrai che appena imparerà a sorridere in maniera volontaria ti cambierà la vita ;)

    RispondiElimina
  9. Leggo questo post con ancora negli occhi l'immagine bellissima di te e Pietro...sono davvero felice che tutto proceda bene!

    RispondiElimina
  10. Cara MrsApple,
    ormai sarà almeno un anno che ci leggiamo, vero? E in un anno il tuo stile narrativo è cambiato tantissimo. Sei passata dalla donna analitica alla mamma affettuosa e romantica. Ogni tua singola parola lascia trapelare la felicità che hai dentro e la trasmetti, di conseguenza, anche a noi.
    Sono felice che Pietro abbia passato la sua prima Pasqua così bene. Peccato davvero per la bisnonna: sarebbe il sogno di tutti noi regalare alle nostre nonne un nipotino da abbracciare. Ma la vita continua anche solo nel ricordo e nelle parole che sceglierai per raccontare al tuo bimbo di una nonna speciale...
    Un abbraccio forte e a presto, ciao!

    RispondiElimina
  11. Ciao, mi ha fatto piacere la tua visita. Comunque, se vuoi aderire alla mia iniziativa puoi farlo ancora, non siamo così fiscali. L'idea è la riflessione sui piccoli momenti di gioia durante il fine settimana, per cui anche domenica va benissimo. Ti aspetto! :)

    RispondiElimina
  12. donnaflora196821 aprile 2010 20:13

    Auguroni.....
    fai una carezza al piccolo.
    Ciao

    RispondiElimina