mercoledì 5 novembre 2014

Samhain e Celebrazione dell'Autunno

... Sono stata assente. Quest'Autunno scorre tra le paure di improvvise di alluvioni, le allerte e i black out di 17 ore..... e con la consapevolezza che questo caldo, che mi fa copiosamente sudare nelle mie scarpinate quotidiane, non è normale. A Genova ha piovuto ... e piove anche stasera mentre scrivo... i danni sono stati tanti, ma un grande campanilismo ed orgoglio ha animato questa città che è forte e, seppur urlando leciti mugugni, si sa sempre rialzare. Non per niente è detta LA SUPERBA ... la mia Genova ... si MIA perché io davvero la AMO e sono ormai consapevole che mai potrei allontanarmi da lei troppo a lungo, con i suoi difetti, i suoi pregi, calza a pennello sul mio carattere, questa città, stretta tra mare e monti, che mi ha plasmato e fa parte di me.
Ma tra una bufera e l'altra quest'Autunno ci ha regalato splendidi cieli turchini e tersi... in cui la sera, uscendo sul terrazzo potevo tranquillamente salutare la Corsica, che nel rosa del tramonto mi appariva all'orizzonte come una specie di magica Avalon
C'è stato il riposo... perchè la sera sono stanca... e seppur coltivi nel cuore molteplici progetti di letture, scritture, cucito, archiviazioni e riordini ... poi crollo leggendo Peter Coniglio o BoscoDiRovo al mio cucciolino...
Ci sono state tante feste...tra i nuovi amici dell'asilo e quelli "vecchi " è un continuo festeggiare compleanni di cinquenni, quattrenni e ... quarantenni... 
... e poi l'Autunno "si porta a casa" dopo una passeggiata nei boschi... come? Con le castagne... che la sera si tramutano in caldarroste e chisssenefrega se la cucina si sporca e fanno fumo... il profumo che si diffonde per casa e il gusto che fa gioire il palato sono la dimostrazione lampante che ne vale sempre la pena ;)
e il BOSCO è la rappresentazione più viva dell'Autunno, con i ricci, le foglie croccanti e colorate, gli alberi infuocati di colori caldi... e il cucciolo che mi regala la gioia più grande, esplorando tutto questo, ormai completamente a suo agio in quest'ambiente, il mio bimbo che sta ereditando ciò che io ho avuto (ed ho) dal mio papà, e mio papà dal suo, e mio nonno dal suo bisnonno: la conoscenza della Natura, il NON temerla, l'empatia, la prudenza, il panismo, la ricerca dei suoi doni e la gratitudine nel raccoglierli.

Autunno è Halloween ... che per me è sempre stato Samhain, perché ho sempre prediletto la visione più intimistica, di raccoglimento e celebrazione stagionale di questa festa. Mi piacciono i nostri piccoli riti, intagliare la zucca, la nostra cenetta monotematica (tortelli di zucca e funghi divini- antipasto di zucca e crostata di zucca), le candele, un bel film in dvd (ora cartone animato), rendere la casa calda e accogliente, addobbarla... 
Curioso è stato vedere come persone, con cui anni fa mi dovevo giustificare per questa mia abitudine, vuoi perché considerata un po' strega, vuoi perché reputavano il tutto "un'americanata" estranea alla nostra cultura (molto erroneamente per altro)... dicevo è stato curioso e divertente constare come queste stesse abbiano proprio messo in scena l'americanata, svuotando il tutto di significato... cosa che, tra l'altro, non critico anzi avendo un bambino piccolo magari mi ritrovo a fare... ma con coerenza... si cambia e per questo bisognerebbe astenersi dal giudicare gli altri.

Questi sono i magnifici centro-tavola che adornavano la polentata alla festa di Halloween al paesello
Al paesello la Natura invece era addobbata di suo ... alberi stra-carichi di frutta : peri.....
.... e meli... ma oltre al Tree Watching non potevo non dedicarmi al Bird Watching : i miei hobby preferiti ... e così ho impiegato un'ora per fotografare questa Cincia Bigia
... era scalmanatissima... non stava mai ferma, appena la mettevo a fuoco volava via... e così è diventata una specie di sfida del giorno di Ognissanti
... insieme ad un altra quintalata di scatti di questa splendida Natura che solo così amo catturare
il Paese Vestito d'Autunno, il paiolone per la polenta e l'ultimo raggio di sole
Autunno è l'Anniversario di Mamma e Papà ...  io sono nata nove anni dopo ... ma quel giorno è comunque stato una specie di primo inizio della mia vita. Autunno è giocare in casa, sdraiati sul pavimento tiepido mentre fuori (combinazione piove). Autunno sono le coccole di una piacevole lettura e di una tisana calda... (che certo se facesse freddo farebbe tutto più piacere... siamo onesti!!!)
Autunno è ritrovare il sapore e l'ODORE "dei clementini", dei mandarini e dei mandaranci...  è ritagliarsi del tempo per leggere... e poi Autunno è LUCCA ... ma questo lo racconto nel prossimo post
... chiudo con queste quattro immagini : la luna, di giorno, che gioca con le nuvole, l'abbraccio di un castagno, le montagne autunnali (con la colonia di Rovegno... unica nota che trovo triste in questa meraviglia di colori caldi) ... e infine un mandala di fiori e foglie di Vite.
Buon proseguimento di questa Meravigliosa Stagione Fascinosa a Tutti

10 commenti:

  1. Tutto bello,tranquillizzante,sembra proprio che tu e il tuo "cucciolo" riusciate a vivere a misura di essere umano..Anch'io cerco di vivere serenamente nonostante tutto..I gatti dormono davanti alla finestra che dà su un giardino pieno di alberi alti,ed un caco,sempre pieno di uccelli pieni di appetito...Io invece mangio poco..chissà se riuscirei a mangiare in po' di caldarroste...C'è un luogo dove al pomeriggio le fanno..l'insegna dice:."Marroni di Castel del Rio" bisognerebbe trovar la forza per andarci..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già dei gattoni che dormono davanti ad una finestra con una simile vista è rilassante :D Mi dispiace sentirti poco in forze :( Mi ha fatto invece molto piacere che tu sia passato di qui

      Elimina
  2. le tue fotografie e le parole che scrivi sono davvero un balsamo per l'anima. Mi emozionano e mi commuovono.
    Forse perchè anche io abito qua, nella nostra meravigliosa città ferita, sulle alture, da cui continuo a scattare fotografie, perchè il " solito " panorama ogni giorno è nuovo e diverso.
    Forse perchè i miei figli sono ormai adulti, ma ricordo perfettamente le letture assieme, le domeniche a raccogliere castagne per fare le caldarroste la sera ( e, come dici tu.....chissenefrega del fumo e dei fornelli neri!!!).
    Forse perchè ho avuto da mio padre, che da due anni mi segue da...altrove....l'eredità meravigliosa dell'amore per la terra e per le radici da tramandare.
    E tutto ciò vorrei riuscire a trasmetterlo al mio nipotino Unai, che domani compie due anni e che, appena sveglio, per prima cosa esce in giardino per preparare le ciotole per la pappa dei cani!
    Un grande abbraccio Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeee, mi lusinghi ;) La nostra città è meravigliosa ed è verissimo quanto dici, puoi scattare foto tutti i giorni allo stesso scorcio che sempre cambia... è una delle sue tante magie ;) Un abbraccio

      Elimina
  3. Come ti ho già detto molte volte, se abitassimo vicine, sono certa che potremmo divertitaci molto avendo tanti interessi in comune.
    Vedere il tuo "ometto" con lo zaino in mezzo al bosco è commuovente, è davvero un bimbo fortunato.
    So che si ripete spesso, ma un anno tanto strano ( parlando di clima) io non l'ho mai visto. A luglio accendevamo la stufa, i primi due giorni di novembre eravamo qui con maniche corte e abbiamo mangiato in balcone, creando pure ombra perché il sole era troppo forte, mentre adesso, piove come non mai, le strade sono allagate e guidare in auto mette paura. Sembra davvero una resa dei conti.
    Le tue foto sono stupende e mi mettono sempre di buon umore.
    Un abbraccio, ciao Taty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me questo clima fa davvero paura :( Si se abitassimo vicine sarebbe bellissimo andare per boschi insieme. Il mio ometto nel bosco è una fonte di orgoglio, grazie come sempre delle tue belle parole

      Elimina
  4. che fotografie piene di atmosfera, e quante cose belle hai fatto, davvero complimenti

    RispondiElimina
  5. Comunque in bocca al lupo per la tua splendida città, che ho visto solo una volta di passaggio, e spero di rivedere presto, ma in tutto il suo splendore

    RispondiElimina
  6. Intanto in bocca al lupo a Genova perché ora che i riflettori sono spenti nessuno dimentichi!
    Mi piace molto come riesci a rendere piene di significato le giornate!

    RispondiElimina
  7. E' stupenda la foto della cincia!!! Complimenti.
    Sul tuo blog hai scritto "Semplicmente Francesca"... sai, dopo tanto ci sono arrivata anche io. Semplicemente Francesca.
    Capirai di cosa sto parlando se leggerai il mio ultimo post. Ho deciso di chiudere il blog e sto avvisando tutti gli amici.
    Ma sai... se aprirò un altro macome Francesca, semplicemente Francesca.
    Ti abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina