domenica 26 gennaio 2014

In attesa dei giorni della Merla...

Dopo una pioggia "lepegosa" che sembrava infinita, il meteo preannuncia finalmente l'arrivo del freddo e della neve... come è giusto che sia (che ci piaccia o meno) e come vuole la leggenda della Merla, che peraltro non sbaglia mai!
Ma nel frattempo Gennaio ci sta anche regalando delle magnifiche giornate di sole (rare) in cui basta osservare il cielo per rinfrancarsi lo spirito e ritrovare "la bellezza" anche nelle difficoltà del quotidiano.
Abbiamo bisogno d'aria e basta un breve tragitto, giusto per recarci dal pediatra, per risvegliare il nostro istinto di "naturalisti curiosi"
Continuo la mia dieta vegetariana con somme soddisfazioni, prediligendo cibi freschi... freschissimi. In questa stagione adoro le insalate d'arance (nella sezione ricettario ci sono le mie due predilette) che donano tanta vitamina C e i carciofi crudi a pinzimonio che mi regalano Ferro in quantità copiose (e naturalmente parlo dei Nostri Carciofi Liguri spinosissimi e Unici...)... Trascorsa la lunghissima fase nauseebonda post-influenza ho ripreso il piacere di cucinare per me stessa, oltre che per la mia famiglia. La sera spesso ci concediamo qualche aperitivo casalingo, un piccolo rituale festoso tutto nostro.
- Abbiamo inaugurato la stagione 2014 sul terrazzone a tetto, il sole come "ingrediente" primario, la bici, i Gormiti ("IO non comprerò mai un Gormita" dissi tempo fa ... poi il pediatra ci ha omaggiato di un esemplare et voilà... le jeux sont faits, rien ne va plus)
-  Giocare ai "Mostri" e ai "Pirati" e ridere da farsi venire mal di pancia
- Un cabaret di paste
Ritrovare "Amelie" nell'Alta Via dei Monti Liguri, passeggiando in una splendida mattina di Domenica, liberi liberi. Sono rimasta incantata dalla quantità di pigne che c'erano sopra questi alberi, più volte lambiti dalle fiamme di incendi, eppure vivi, a sfidare il nero lasciato dal fuoco con il tenero verde delle gemme. I primi tarassachi gialli e questi curiosi "frutti" che, grazie alla mia "Enciclopedia Vivente Domestica" altrimenti detta Papà, ho scoperto essere "Galle" ... sono stranissimi, leggeri leggeri e dentro di consistenza come spugnosa.

Che bello respirare l'aria fresca di Gennaio ma sentire sulla pelle il tepore del Sole, ascoltare il rumore del vento ma camminare riparati, inoltrarsi verso i Monti ma sempre con il Mare alle spalle, basta girarsi.... siamo in Liguria...  e queste sono le mie Brughiere con l'erica che timidamente inizia a fiorire
... e gli alberi che seppur brulli hanno un loro alone di fascino. Non lo avevo mai notato, non è il Rosso-Arancio dell'Autunno, non il verde argentato dal Sole dell'Estate, ne' i fiori della Primavera.... ma anche così, spogli, senza neve sono belli, sembrano un fumo vaporoso che si leva dal suolo... sono il respiro della terra.

Quanto si è divertito il Cucciolo, libero di correre e giocare, dopo giorni di reclusione... con Noi che siamo (e sempre saremo) le Sue Ombre!
... e poi nella lista includerei:
- il mio Bimbo super Coraggioso che sta diventando Grandeee
- la generosità di Mamma e Papà
- ballare scatenati intorno al tavolo della cucina, con il cucciolo, le canzoni della mia ormai lontana Adolescenza
- inseguire un ragnetto sul terrazzo
- il gelato e le verdurine grigliate
- Continuare a leggere molto. Ho ultimato " La baracca dei tristi piaceri" ...  e per continuare a Ricordare (domani è IL GIORNO DELLA MEMORIA), ho proseguito con "il rogo di Berlino", sempre di Helga Schneider che seppur non mi convinca nello stile, apprezzo molto come scrittrice; ho ascoltato anche numerose delle sue interviste su you tube
- uscire sul terrazzo per ritirare il Bucato e vedersi davanti la Corsica e la Capraia... nitide nitide...
- la Lanterna ... la Luce serale della mia Terra

13 commenti:

  1. LIGURIAAAAAA.... CARCIOFIIIIIII.....
    Mamma mia, qui non trovo i carciofi spinosi o se li trovo me li fanno pagare DUE occhi della testa! E poi mica sono freschi come quelli che mangio a Sanremo. Quando vado dai miei suoceri i carciofi me li vanno a prendere nell'orto. Li mangio due minuti dopo la raccolta!!!
    Io adoro i carciofi!!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... buoni i carciofi appena colti!!!!!!!!! :)

      Elimina
  2. Ma sai che qui da noi ci sono carciofi identici a quelli, ma non ho ancora trovato il coraggio di assaggiarli crudi? devo farlo assolutamente. Il Tarassaco fiorito mi turba, perché di solito si mangiano le foglie in insalata prima della fioritura, la quale arriva però in primavera!!
    Chissà se arriva davvero sta botta di inverno, io ci spero ancora. Ciao, un abbraccio. Taty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per mangiarli crudi devono essere teneri....devi levarci le prime foglie.... e mangiare solo la parte opposta a quella appuntita morsicandola con i denti... più ti avvicini a cuore più la foglia è tenera... poi con il coltello pulisci la barbetta e ti mangi il cuore o come lo chiamo io fin da bimba "il culetto" ah ah ...... tutto in pinzimonio..... altrimenti tagli tutto a striscioline e fai ad insalata: è un gusto un po' amaragnolo ma buono, può lasciare la bocca un po' "impastata" e la lingua scura ... ma è solo un buon segno: è tutto ferro!!!!
      Anch'io spero nell'Inverno.... dicono che mercoledì qui nevicherà.... aspettiamooooo

      Elimina
  3. Francesca, che bellissime foto! Ci sono state regalate splendide giornate e vedo che tu ne hai colto tutta la bellezza, quelle foto delle montagne e degli alberi brulli e carichi di pigne sono spettacolari.
    E poi la nostra Genova è tutta colori e sfumature, meraviglia!
    Stento a credere che possa nevicare ma a quanto dicono sarà così...attendiamo la bianca visitatrice quindi!
    Un abbraccio, buona serata!

    RispondiElimina
  4. Piacevole il tuo racconto...parla di vita vera vissuta con serenità!

    RispondiElimina
  5. Leggo con un pizzico d'invidia il tuo piacere nel cucinare: io ce la sto mettendo tutta ma purtroppo Simone restringe sempre di più la lista dei cibi di suo gradimento e, per quanto mi sforzi di non renderlo un momento di tensione e carico di aspettative, purtroppo per me lo sta diventando. Speriamo sia solo questione di tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non crederti che con Pietro sia diverso.... lui ha i menù fissi e non vuole assaggiare cose nuove (se non in rare eccezioni)... ma qui siamo semplicemente stufi di mangiare pasta al sugo e scaloppine.... poi io sono anche diventata vegetariana quindi.... diversifico semplicemente i menù. Sinceramente mangiare sempre e solo le cose che vuole lui iniziava un po' a deprimermi!!!!

      Elimina
  6. Ciao Francesca! Mi colpisce molto leggere della tua dieta vegetariana! Sai, io ero vegetariana prima di restare incinta e mi sono sempre chiesta se un giorno riuscirò a tornare ad esserlo e riuscire ad organizzare tutto con i figli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!!!!! Anch'io lo ero stata anni fa... poi ero ricaduta in tentazione... da alcuni mesi ho pensato di rincominciare magari non seriamente (infatti a volte il pesce ancora me lo concedo) ... però devo dire che invece (escluso il pesce) sono stata serissima. Avere un bimbo piccolo non mi comporta maggiore difficoltà... certo a volte devo cucinare in maniera differenziata, ma dovrei farlo comunque per il consorte :D

      Elimina
    2. Ecco appunto...già mi vedo a cucinare tre cose...:) comunque essere ligia al dovere sarà difficile, anche perché quella che mangia gli avanzi del pupo sono io!! :D

      Elimina
  7. che belle le tue foto, sanno di casa. e le parole, sanno di chiacchiere con una cara amica. ti abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Ciao Francesca, è stato davvero un piacere scoprire che sei passata da me! Adesso voglio scoprire tutto il tuo blog che già sembra piacermi molto. Mi piace con che stile racconti la tua quotidianità e come si vede che assieme alla tua famiglia riesci a rendere unico ogni giorno. Le foto sono splendide e ti invidio tanto la vista della Corsica...se allunghi di più il collo vedi anche la mia terra? Pagherei oro per vederla da casa ma dal Veneto vedere la Sardegna mi è un pò difficile! Buon fine settimana, ti seguirò, Valentina

    RispondiElimina